Un’esilarante Alice firmata Frongia&Bruni

aliChe il teatro non sia morto lo ripeto da tempo. E vedendo “Alice Underground” di Bruni e Frongia, all’Elfo Puccini fino al 31 dicembre, la mia convinzione è più forte che mai. Sarà perché la creatività di Ferdinando Bruni, che ha realizzato oltre 300 disegni per questo esilarante cartoon teatrale, conferma la possibilità che il teatro esca dal teatro e viva di nuova vita. Sarà perché la regia di Francesco Frongia non lascia nulla al caso sposando il più antico artigianato teatrale con i nuovi mezzi tecnologici e dando così corpo alla “moltezza” di Carroll. Sarà perché la protagonista, Elena Russo Arman, lascia a bocca aperta quando gioca con il fondale animato, divenendo essa stessa cartoon. Sarà, infine, perché Ida Marinelli, Matteo De Mojana e lo stesso Ferdinando Bruni riescono a passare da un personaggio all’altro – 24 in tutto – con semplicità e bravura. Fatto sta che questo è uno spettacolo assolutamente da vedere. Perché il teatro sta benissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...