“Immagina” un Festival internazionale di Teatro di Figura nella Capitale

error 404

Roma. Verrebbe da dire: era ora. O anche: meglio tardi che mai. Finalmente arriva a Roma un Festival internazionale dedicato interamente al Teatro di Figura. Si chiama “Immagina”, prenderà il via giovedì e proseguirà fino a domenica. Saranno quattro i teatri della capitale che ospiteranno la rassegna con 35 repliche e 13 produzioni  internazionali provenienti da da Islanda, Irlanda, Belgio, Spagna, Francia, Argentina, Italia, Burkina Faso. Il “festival diffuso” troverà spazio nel Teatro del Lido, nel Teatro Tor Bella Monaca, al Teatro India e al Teatro Villa Pamphilj.

Subito il cartellone. Nella Capitale sbarcano la prima assoluta di “Racconti su tre ruote” della Compagnia Bertolt Brecht di Formia, accanto ai grandi classici del teatro di figura italiano come “Scuola di Magia” della Compagnia Teatro Verde, con le scene, costumi e burattini di Santuzza Calì, “Scretch” con Claudio Cinelli e “Pocket Circus” con Gianluigi Capone.

mostra maurizio gioco4

Per quanto riguarda invece le produzioni internazionali arrivano “Pulcinella e Mamma Africa” (Italia-Burkina Faso, Compagnia Casa delle Guarattelle), “The Circus Stachamoose” (Irlanda – Compagnia Your Man’s Puppets), “Error 404” (Spagna, Compagnia Angeles de Trapo),  “Metamorphosis. Poetry in Motion” (Islanda) con Bernd Ogrodnik,  “Kim, the Little Black Chicken” (Belgio, Compagnia Figurentheater Vlinders & C), “L’Illustre théâtre du Fréres Sabbattini” (Francia, Compagnia Histoire D’Eux) per 15 spettatori alla volta, “Cucina in punta di piedi” (Italia/Argentina – Compagnia Teatro dei Piedi) e “La Piccola Stella” (Italia-Francia) con Albert Bagno.

Scretch Claudio Cinelli

Teatro e non solo per “Immagina” che presenta anche sette laboratori di ombre e burattini, un corso di formazione per insegnanti promosso da Eip Italia (Ecole Instrument de Paix, l’associazione non governativa Scuola Strumento di Pace) e Miur, e, ancora, incontri con gli artisti, workshop, e “librerie erranti”.

Non potevano mancare le mostre. Saranno sei le mostre di collezioni e opere dedicate al teatro di figura aperte al pubblico da giovedì a domenica. Al Teatro India arriva “LA CRUDELE STORIA Personaggi dell’Opera dei Pupi a Napoli” di Ipiemme (International Puppets Museum di Castellammare di Stabia – Reggia di Quisisana); il Teatro Villa Pamphilj ospita i “Burattini volti dell’essenza” di Maurizio Gioco; al Teatro Del Lido c’è invece “Cuori di pezza” di Carla Marchini e “Anime in luce”, una mostra che raccoglie le fotografie di Gianni Biccari.

scretch_9

Al Teatro Tor Bella Monaca, infine, arrivano iBURATTINI POSTALI. 90 anni di Unima Italia” di Albert Bagno e “I burattini di Gaetanaccio” di Santuzza Calì.

Promossa da Animateria e Teatro Verde, venerdì al Teatro India si svolgerà una tavola rotonda per discutere su come poter salvaguardare il patrimonio di tecniche e  linguaggi italiani nell’ambito del Teatro di Figura e di quanto sia ormai necessaria la nascita di una scuola nazionale che garantisca a importante passato la continuità per costruire un ponte tra la tradizione e il contemporaneo, nel quale formazione e ricerca, insieme, producano innovazione.

www.teatriincomune.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...